Er fio der custode

Er fio der custode
 
È ‘n tipo tranquillo
 
Da du’ giorni je rode
 
Nun è tanto arzillo
 
 
Se strugge se incazza
 
Invoca li santi
 
Perché la ragazza
 
Nun vole anna’ avanti
 
 

Gli ha detto “Mesà
Nun so’ più innamorata”
Cor dubbio se sa
La storia è archiviata

Lei in lacrime spiega
Lui incredulo ascolta
Il suo amore, una strega,
Dal suo abbraccio vie’ accolta

Er fio der custode
Mo è proprio distrutto
La testa je esplode
Er core sta in lutto

Aspetta il ritorno
Della sua mora
Aspetta quel giorno
Perché l’ama ancora

La chiama e le dice
Non può già finire
Risponde felice
Nient’altro da dire

Sul viso una lacrima
Di un uomo virile
Er core suo spasima
Lei scappa da vile

Er Pinto

 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.