La Bira

A tutti è capitato che la sera
Magari dopo ‘na giornata nera
Te becchi co’ l’amici giù ar muretto
Nevrotico ne prenni due de petto

Je dici “Senti ‘a coso, che hai deciso?
Accannalo ‘sto grugno e fai ‘n soriso!”
Li smovi pe’ senti’ che aria tira
Si è er caso d’anna’ a bevese ‘na bira

La sceji bionda, rossa, mezza o pinta
Nun ce sta rischio che la metti incinta
Se dorce nun te piace la pii amara
Pe’ me ‘na pinta doppio malto chiara

È bòna e poi la senti che profuma
C’affoghi er naso dentro quella schiuma
Una ar giorno nun te fa manco male
Figurete poi s’è quella artigianale

Fresca, se è possibile alla spina
Er minimo che serve frizzantina
L’unica bionda bòna che nun se la tira
È lei, pe’ questo Iddio sarvi la bira!

12 comments on “La Bira
  1. Bòno Er Pinto, e bonissima ‘a Pinta…

  2. L’unica bionda bona che non se la tira <3

  3. vorrei fa nota che quando ho condiviso sta poesia taggandoce 3 amici birrofili italiani i primi 2 mi piace so arrivati da n’americano e da ‘no spagnolo…

  4. Se avessi un pub la vorrei scritta a mano su una delle pareti del locale.

  5. dio ha inventato la birra per impedire ai rugbysti ( agli avanti ) di conquistare il mondo

  6. grande pinto evviva la bira x me doppio malto chiara va sempre bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.